• i-clivi-panorama-friuli
  • iclivi-mario-zanusso-vigna-primavera-2017
  • i-clivi-viti-vecchie-collio-friuli

“Produsse e imbottigliò vini di territorio nel Collio e nei Colli Orientali del Friuli”


I vini de i Clivi nascono in Friuli a cavallo tra il Collio Goriziano e i Colli Orientali dove, su declivi assolati – da cui abbiamo appunto tratto il nome – coltiviamo in regime biologico certificato 12 ettari di vigneto piantati con i vitigni autoctoni Ribolla Gialla, Friulano, Verduzzo e Malvasia Istriana, il cui unico internazionale, ed a bacca nera, è il Merlot, vitigno amato e da secoli coltivato in queste zone. Gestire un patrimonio importante di viti vecchie, con età compresa tra i 60 e gli oltre 80 anni, è per noi un richiamo alla responsabilità con cui custodiamo e produciamo il vino di questo lembo di terra, che ci da la possibilità di interpretare due distinte zone
a denominazione DOC, Collio e Colli Orientali del Friuli, la cui differenza sensoriale è legata esclusivamente al microclima. Le basse rese per ettaro che producono le viti vecchie donano infatti una naturale concentrazione e complessità al frutto che cerchiamo di trasformare in modo naturale con fermentazioni spontanee, mantenendone l’eleganza e l’integrità aromatica attraverso un’accorta gestione in vasche di acciaio per ottenere 50.000 bottiglie di vini varietali, dalla grande personalità, e dotati di grazia e delicatezza. A noi piace chiamarla levità e assieme a territorialità e longevità sono l’architrave della nostra produzione.




PRODUSSE

“Produsse da dodici ettari di vecchie vigne”

Visita la Vigna


IMBOTTIGLIÒ

“Imbottigliò dopo un lungo affinamento in acciaio”

Visita la Cantina




“Territorialità e longevità sono l’architrave della nostra produzione.”

Ferdinando e Mario Zanusso



CRUS

“Due vigneti, due diversi racconti del Friulano”

Entra


ROSASPINA

“Quattro autoctoni dipingono altrettanti affreschi del territorio”

Entra


BRUT NATURE

“La Ribolla sublimata”

Entra